Fasi del ciclo

Il ciclo mestruale si può suddividere in 3 fasi: la fase follicolare, l’ovulazione e la fase luteinica. I giorni del ciclo iniziano a contarsi dal primo giorno di mestruazione e terminano il giorno prima l’inizio della mestruazione successiva. La durata media è tra 26 e 30 giorni, di solito 28, ma esistono cicli regolari che possono durare dai 25 ai 35 giorni.

  1. La fase follicolare è la prima, in cui si formano dai 15 ai 20 follicoli circa, di solito in una delle ovaie. Di questi solo uno, detto dominante e contenente l’ovocita, è destinato a svilupparsi completamente. Gli ormoni interessati in questa fase sono l’FSH prodotto dall’ipofisi, e gli estrogeni prodotti dalle ovaie sotto la sua azione.
  2. L’ovulazione è la fase successiva. Quando il follicolo è maturo produce un ormone, l’estradiolo, che stimola la produzione di un altro ormone, l’LH. Quest’ultimo fa maturare l’ovocita ed indebolisce le pareti del follicolo che quindi “scoppia” liberando l’ovocita che migra nelle tube di Falloppio dove avviene l’eventuale fecondazione. Questa però può avvenire solo nelle 24 ore successive alla nascita dell’ovocita. L’ovulazione coincide con il picco massimo di concentrazione dell’LH. Per facilitare la fecondazione il collo dell’utero produce un muco trasparente e filante che facilita il movimento degli spermatozoi verso l’utero e le tube. Se l’ovocita non viene fecondato in questo lasso di tempo si dissolve nell’utero.
  3. La fase luteinica è l’ultima fase del ciclo mestruale e segue l’ovulazione. In questa fase il follicolo si trasforma in corpo luteo e inizia a produrre progesterone, oltre agli estrogeni che già produceva (l’estradiolo è un estrogeno), per circa due settimane. Il progesterone ha effetti importanti sull’organismo che facilitano l’eventuale iniziale gravidanza. Innanzitutto trasforma l’endometrio, il rivestimento interno dell’utero, in modo che possa accogliere l’embrione ed è responsabile dell’aumento della temperatura basale fino a mezzo grado. L’ovocita fecondato, quindi, percorrerà le tube, entrerà nella cavità uterina e si impianterà nell’endometrio. Nel momento dell’impianto inizierà ad essere prodotto un altro ormone, la gonadotropina corionica (HCG), che ha la funzione di mantenere in vita il corpo luteo perché continui a produrre progesterone. Se il concepimento non avviene, il corpo luteo viene riassorbito, di conseguenza cessa la produzione di progesterone e l’endometrio si sfalda, dando il via alla mestruazione.

 


Vai a 2 – Ovulazione —>


 

Nota: Questo articolo ha solo scopo divulgativo, non sono un medico nè ciò che vi è scritto sostituisce e/o integra un parere medico.