Alimentazione in gravidanza – Controllo del peso

Ai nostri tempi, in Occidente, è davvero difficile trovare una donna che non abbia accesso ai cibi necessari durante la gravidanza per qualità e quantità (salvo i casi in cui ella deliberatamente decida di non assumerli). Al contrario è più frequente che la donna assuma più di quanto le serva. E le famose “voglie” non aiutano. Io per fortuna non le ho avute! O:-)

Per una donna normopeso (BMI compreso tra 18,5 e 24,9) e una gravidanza non gemellare, l’aumento dovrebbe essere tra 1 e 2 Kg durante il primo trimestre, e circa 300 – 500 grammi a settimana dal quarto mese in poi.

Un eccessivo aumento del peso non deve essere preso sotto gamba perché può comportare problemi seri per madre e feto. I rischi sono:

  • macrosomia del bambino alla nascita, con maggiore difficoltà durante il parto e spesso la necessità di un taglio cesareo;
  • diabete gestazionale;
  • ipertensione e preeclampsia;
  • aumentato rischio di morte intrauterina;
  • parto pre-termine;
  • smagliature e varici.

E’ quindi fondamentale controllare regolarmente il proprio peso ogni settimana sulla stessa bilancia, meglio la mattina prima di colazione e dopo aver svuotato la vescica.

 


<— Vai a 1 – Principi di base     ―•―•―     Vai a 3 – Nutrienti necessari ed integratori —>


 

Nota: Questo articolo ha solo scopo divulgativo, non sono un medico nè ciò che vi è scritto sostituisce e/o integra un parere medico.